cardiofrequenzimetro

Quali caratteristiche valutare nella scelta di un cardiofrequenzimetro

0 Flares 0 Flares ×

La scelta del cardiofrequenzimetro giusto non è assolutamente semplice. Si tratta di uno strumento molto importante per chi pratica molta attività fisica e va selezionato con il massimo della cura per evitare errori grossolani. Vediamo quali parametri devono essere presi in considerazione durante la ricerca di un dispositivo di questo tipo.

Cardiofrequenzimetro: di cosa si tratta?

Un cardiofrequenzimetro costituisce un apparecchio di elevata rilevanza per gli sportivi che praticano attività agonistica, anche se negli ultimi tempi ha iniziato a diffondersi anche tra coloro che si allenano per puro diletto. Chi ama fare sport non può fare a meno di tale apparecchio.

Esso serve soprattutto per una corretta misurazione dei battiti cardiaci nell’arco di un minuto, nota anche con la denominazione di frequenza cardiaca.

È costituito da una fascia da inserire all’altezza del torace e da un oggetto da polso molto simile all’orologio e monitora l’attività fisica minuto per minuto, rendendo più semplici le varie sessioni di allenamento.

Il training non nasconde più molte difficoltà e ogni esercizio viene così eseguito in massima sicurezza, riducendo al minimo i rischi di eccesso e calibrando il giusto volume di sforzo in base all’obiettivo finale, che può essere la perdita di peso o l’acquisizione di un fisico più tonico.

Le sue caratteristiche tecniche

Uno dei veri punti di forza di un cardiofrequenzimetro è rappresentato dalle sue dimensioni piuttosto limitate con il fine di essere condotto dovunque senza alcuna fatica.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche del prodotto, va effettuata una prima distinzione.

Esistono infatti esemplari basilari a basso costo, che misurano soltanto la frequenza cardiaca e sono ideali per chi è alle prime armi.

Chi vuole invece raggiungere uno step superiore, dovrebbe affidarsi ad un apparecchio un po’ più tecnologico, capace di implementare una maggiore quantità di funzioni.

Tra queste, bisogna segnalare il cronometro e il chip per conteggio dei passi. Infine, non si può tralasciare l’importanza derivante dalla quantità di calorie bruciate in tempo reale, con la chance di monitorare la propria dieta.

Gli elementi da prendere in considerazione per il suo acquisto

Di cosa bisogna tenere conto quando si ha intenzione di acquistare un cardiofrequenzimetro? Prima di tutto, è necessario dare un’occhiata alla sua autonomia dichiarata.

Un cardio con installato a bordo un sistema GPS dovrebbe funzionare per almeno 6/8 ore consecutive quando la funzionalità GPS è attiva, senza alcun rischio di perdere i dati, e dovrebbe poter durare anche qualche settimana se la modalità GPS non è attiva.

La lettura deve essere molto semplice e questo obiettivo viene assolto grazie all’introduzione di un’interfaccia grafica rapida ed intuitiva, con l’opportunità di verificare le pulsazioni in un attimo e senza troppa fatica.

L’impostazione della frequenza massima e minima non deve richiedere molto tempo, in particolare se l’aggeggio viene collegato ad un dispositivo mobile di ultima generazione.

La scelta di un modello con tasti fisici o touch-screen è dettata da parametri soggettivi, così come l’introduzione della fascia toracica dipende dalle esigenze dell’atleta che intende farne uso o meno.

Infine, non bisogna dimenticarsi della resistenza all’acqua dell’oggetto.

Chi ne ha la necessità, può trovare un modello in grado di funzionare anche sott’acqua senza alcun problema. In caso contrario, può essere sufficiente un cardiofrequenzimetro in grado di resistere alla pioggia e al sudore.

Dove comprare un prodotto di questo genere e quali sono le marche più note

Dove deve essere acquistato un cardiofrequenzimetro?

Chi si accontenta di un modello qualsiasi può trovare lo strumento desiderato anche in un supermercato o in un centro commerciale. Ovviamente, chi desidera un modello specifico deve rivolgersi ai negozi di settore, incentrati sugli articoli sportivi in generale.

Dalla tipologia ai materiali, dalle dimensioni alla quantità di visuale, tutti i parametri sono presi in considerazione.

È anche possibile richiedere l’esemplare più adatto presso i rivenditori online più in voga del momento, come ad esempio http://www.ilcardiofrequenzimetro.it che oltre a dare utili consigli su come utilizzare il cardiofrequenzimetro offre anche delle recensioni sui modelli più utilizzati.

Le possibilità di trovare sconti vantaggiosi e promozioni da non perdere non mancano.

Infine, un elemento da mettere in evidenza riguarda le marche di cardio più diffuse in commercio. Chi non ha intenzione di spendere molto, può acquistare un modello appartenente alla linea Geonaute. Anche Polar è molto gettonata dagli appassionati, anche se il vero piccolo viene raggiunto dalla Garmin.

Quest’ultima azienda è molto rinomata per quanto riguarda il settore dei navigatori e si cimenta al meglio anche nella produzione di cardiofrequenzimetri.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *