Champions League, si fa sul serio: il Napoli vola a Madrid, ancora una sfida tra PSG e Barcellona

Champions League, si fa sul serio: il Napoli vola a Madrid, ancora una sfida tra PSG e Barcellona

L’attesa è finita. Ritorna la Champions League con la seconda parte del cammino verso la conquista della coppa dalle grandi orecchie. Gli ottavi di finale iniziano questa settimana- per poi riprendere la prossima- con l’andata degli scontri e a inaugurare il tutto sarà la sfida tra Benfica e Borussia Dortmund. Gara che si preannuncia equilibrata nonostante i favori dei pronostici pendano per i tedeschi. Al Da Luz i padroni di casa sono pronti all’incontro in un momento positivo, visto le 3 vittorie nelle ultime 4 gare e i 10 gol messi a segno, contro una sola rete incassata. Tuchel invece non se la sta passando affatto bene in Bundesliga: i gialloneri sono a metà classifica, lontani dalla vetta e dalla zona Europa. Inoltre pesa, soprattutto mentalmente, la sconfitta contro l’ultima in classifica, il Darmstadt.

Il secondo dei quattro ottavi in programma questa settimana vedrà una, ormai, classica della competizione. Come lo scorso anno sarà Paris Saint Germain-Barcellona, che vedrà tanti cambiamenti rispetto alla passata stagione, soprattutto in casa parigina. Emery, nuova guida tecnica, ha battuto i blaugrana una sola volta su ben 23 scontri. Non c’è più Ibrahimovic, accasatosi al Manchester United, ma in compenso c’è un Edinson Cavani scatenato, diventato un pilastro dell’attacco del Psg, e un Marco Verratti che, come riportano i commenti degli analisti di scommesse sul calcio online, non scarta un futuro proprio in maglia blaugrana. I ragazzi di Emery arrivano da 7 risultati utili consecutivi, non perdendo dallo scorso 17 dicembre, in casa del Guingamp. Di contro, il Barcellona parte favorito, e non solo per la supremazia tecnica. Neymar, ad esempio, ha come vittima preferita in Champions League proprio i francesi, a cui ha segnato già 5 reti.

Sale l’adrenalina per tutto il popolo dei tifosi napoletani, che attendono con trepidazione la storica partita contro il Real Madrid. Primo round in casa dei Blancos, fattore che a volte può essere favorevole a chi parte svantaggiato, come appunto la squadra di Maurizio Sarri. Gara bellissima e piena di spettacolo sulla carta, così come dovrebbe essere anche quella che vedrà uno di fronte all’altro Bayern Monaco e Arsenal. Quattro già i precedenti nella fase finale del torneo tra tedeschi e inglesi, con i Gunners battuti tutte e 4 le volte dai bavaresi. Carletto Ancelotti, veterano della Champions League, dopo un inizio particolarmente complicato in Germania ha trovato la quadratura, conducendo la squadra prima in classifica in Bundesliga, a 7 punti dalla seconda, il Lipsia. In Premier, la squadra di Wenger scrive più o meno lo stesso copione degli anni passati, rincorrendo le prime posizioni, con un Chelsea ormai lanciatissimo a 60 punti, e i Gunners terzi a ben 10 lunghezze di distanza. Momento non del tutto facile visto le due sconfitte consecutive nelle ultime 3 gare, sollevata dalla vittoria contro l’Hull City nell’ultimo turno. Da vedere se, finalmente, questo sarà l’anno del riscatto in Europa.

Ancora in fase di assestamento l’operato di Pep Guardiola in Inghilterra, con il Manchester City che affronterà gli ottavi contro il Monaco, primo nella liga francese. Se sulla carta non c’è storia, in campo può succedere che Agüero e compagni non riescano a sfangarla. Prezioso e atteso sarà il contributo che riuscirà a dare quello che si spera possa diventre un fuoriclasse, Gabriel Jesus. La Juventus è in attesa di affrontare una rivale alla portata, il Porto guidato da Nuno Espirito Santo, ma ci penserà tra una settimana, così come Bayern Leverkusen-Atletico Madrid e Siviglia-Leicester.